Sistemi di gestione


La gestione di una azienda moderna è una attività molto complessa: deve rispondere in maniera sistematica e documentata del rispetto di leggi e norme volontarie, di impegni contrattuali, di attese della proprietà, dei clienti e della comunità e lo deve fare operando in un contesto sempre più dinamico; deve gestire e far coesistere interessi economici con requisiti relativi alla sicurezza delle persone e dei prodotti, alla qualità e rispetto dell’ambiente, al rispetto etico / sociale di tutte le parti interessate. In parole semplici, l’azienda moderna si trova a dover gestire la Complessità.

L’introduzione in azienda di un efficace sistema di gestione, progettato ed implementato su misura, risulta un investimento vincente per governare la complessità garantendo un miglioramento continuo delle prestazioni e la soddisfazione di tutte le parti interessate.

Con il termine “sistema di gestione” si intendono tutti quei modelli organizzativi implementati nelle organizzazioni (es. società, aziende) nei diversi settori in cui operano (es. manifatturiero, alimentare, servizi, costruzioni, ecc.) in riferimento ai requisiti espressi da una serie di norme internazionali, tra le quali: - ISO 9001 per i Sistemi di Gestione della Qualità; - ISO 14001 per i sistemi di gestione ambientali; - OHSAS 18001 per i sistemi di gestione della sicurezza e la salute nei luoghi di lavoro. L'adesione alle norme è volontaria, a meno che non siano citate come testi cogenti in atti legislativi specifici. Esistono, quindi, gli organismi accreditati secondo norme internazionali che rilasciano appunto la certificazione dei sistemi di gestione a seguito di verifiche ispettive condotte, secondo precisi regolamenti concordati, presso l'organizzazione richiedente.
Sistema di gestione Qualità (SGQ)

Per sistema qualità di un’organizzazione si intende l’insieme delle strutture organizzative, delle responsabilità, delle procedure, dei processi e delle risorse (umane e strumentali) poste in atto al fine di realizzare e gestire la qualità.
Le norme della serie ISO 9000 sono state prodotte dall’ISO (International Organization for Standardization) per definire i requisiti internazionali per i sistemi di gestione per la qualità.
Lo scopo di questo sistema è disciplinare i processi aziendali, migliorare l’efficacia e l’efficienza nella realizzazione del prodotto e nella fornitura del servizio, ottenere e incrementare la soddisfazione del cliente.
Sistema di Gestione Ambientale (SGA)

Una corretta gestione ambientale è strumento di competitività per l’azienda o per un’organizzazione. L’ottimizzazione della performance ambientale dell’impresa può essere ottenuta implementando un Sistema di Gestione Ambientale, che consente di individuare e rispettare i requisiti minimi previsti dalla normativa ambientale e di gestire in modo corretto i rischi connessi alle attività svolte.
La certificazione di Sistema di Gestione Ambientale è rilasciata in riferimento alla norma UNI EN ISO 14001:2015 che definisce i requisiti per individuare, controllare e monitorare gli aspetti ambientali.
Sistema di Gestione Salute e Sicurezza (SGSL)

Gli infortuni sul lavoro rappresentano un significativo costo per la comunità e per le aziende: in questo contesto si inquadra la produzione legislativa di questi ultimi anni che, superata una fase in cui la norma antinfortunistica era semplicemente “preventiva”, tende ora a “organizzare” la gestione della sicurezza nell’ottica del coinvolgimento nel processo di tutte le parti interessate.
La certificazione di Sistema di Gestione per la Salute e Sicurezza nei luoghi di Lavoro è rilasciata in riferimento alla Norma BS OHSAS 18001:2007 che definisce i requisiti da soddisfare per garantire un adeguato controllo delle variabili organizzative, tecniche e gestionali che incidono su tali tematiche, oltre al rispetto delle norme cogenti. Infatti l’applicazione di un Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza sul Lavoro incorpora le prescrizioni del D.Lgs. 81/2008, rendendone più efficiente la gestione, ma introducendo la fase del CHECK (verifica e controllo, anche tramite gli audit) previsto nel ciclo di Deming permette all’azienda di migliorare l’efficacia degli interventi esercitando una attività di autocontrollo finalizzata al miglioramento e non semplicemente alla pur doverosa ottemperanza alle leggi.
Sistema di Gestione per l’Energia (SGE)

Nel 2011 è stata emanata la norma ISO 50001, il nuovo standard internazionale per la gestione dell’energia. Lo standard ISO focalizza l’attenzione sulle prestazioni dell’organizzazione, il rendimento energetico nello specifico, e soprattutto richiede che la promozione dell’efficienza energetica venga considerata lungo tutta la catena di distribuzione dell’organizzazione e che sia un requisito da richiedere ai propri fornitori.
La norma è destinata a fornire alle imprese un quadro di riferimento per l’integrazione delle prestazioni energetiche nella gestione quotidiana delle loro attività; inoltre è volta a promuovere le migliori pratiche di gestione dell’energia e a migliorare la gestione nel contesto dei progetti di riduzione delle emissioni di gas a effetto serra. In questo modo, a livello mondiale, le aziende avranno a disposizione una singola norma per l’attuazione di un metodologia univoca per identificare e attuare i miglioramenti.
Sistemi di Gestione del Rischio UNI ISO 31000

Applicabile a qualunque tipo di rischio, la UNI ISO 31000 “Gestione del rischio - Principi e linee guida” può essere utilizzata da imprese pubbliche, private o sociali, associazioni, gruppi o individui e, pertanto, non è specifica per alcuna industria o settore.
Per far sì che la gestione del rischio sia efficace, un’organizzazione dovrebbe, a tutti i livelli, seguire gli 11 principi riportati nella norma; il successo della gestione del rischio dipende inoltre dall’efficacia della struttura gestionale di riferimento, che definisce le basi e gli assetti organizzativi per progettare, attuare e migliorare in continuo la gestione del rischio, nonché per integrare la stessa all’interno dell’organizzazione.
A tal fine, la norma fornisce indicazioni relative a:
 
  • L’impegno costante da parte della direzione per l’introduzione di una efficace gestione del rischio e per la relativa definizione di politica e obiettivi
  • La progettazione della struttura di riferimento per gestire il rischio
  • La definizione delle responsabilità
  • L’integrazione della gestione del rischio nei processi organizzativi
  • L’assegnazione delle risorse
  • I meccanismi di comunicazione e reporting (interni ed esterni)
  • L’attuazione della gestione del rischio
  • Il monitoraggio, il riesame e il miglioramento continuo della struttura di riferimento.
Il processo di gestione del rischio comprende, come indicato nella norma, un piano per la comunicazione e consultazione degli stakeholder, la definizione del contesto, l’identificazione e l’analisi del rischio, la sua ponderazione, trattamento, monitoraggio e riesame e la registrazione del processo stesso.
Sistemi di Gestione della Responsabilità Sociale SA 8000

La norma SA (Social Accountability) 8000, standard internazionale elaborato nel 1997 dall'ente americano SAI, contiene nove requisiti sociali orientati all'incremento della capacità competitiva di quelle organizzazioni che volontariamente forniscono garanzia di eticità della propria filiera produttiva e del proprio ciclo produttivo. Tale garanzia si esplica nella valutazione di conformità del sistema di responsabilità sociale attuato da un'organizzazione ai requisiti della norma SA8000 visibile attraverso la certificazione rilasciata da una terza parte indipendente con un meccanismo analogo a quello utilizzato per i sistemi di gestione per la qualità secondo le norme UNI EN ISO serie 9000 o di gestione ambientale secondo le norme UNI EN ISO serie 14000. La responsabilità sociale d’impresa costituisce senza dubbio una problematica rispetto alla quale si stanno realizzando nuove dinamiche economiche che non possono non interessare la competizione sia su scala globale che su quella locale.
Inoltre:
- È il primo standard internazionale che MISURA il grado etico e la responsabilità sociale di un´azienda.
- È applicabile a livello internazionale in QUALSIASI settore merceologico.
- La conformità alle norme dello standard è garantita da una certificazione di PARTE TERZA, INDIPENDENTE, emessa da ORGANISMI ACCREDITATI.
- Richiede, oltre ai comportamenti, di evidenziare pubblicamente LA GESTIONE DEL SISTEMA.